Tutti i prodotti Edgar Degas Prodotti del tema artistico Impressionismo

10 cartoline Edgar Degas

REF : ED-CRTE-01

In stock

Solo 1 in stock

Non disponibile

18,00

Edgar DEGAS
10 cartoline artistiche : 10,5 x 14,8 cm

Prodotti dello stesso artista

Impressionismo

Il movimento impressionista in pittura emerse in Francia negli anni 1870 e si sviluppò fino alla fine del XIX secolo. È stato caratterizzato dall'utilizzo della luce e del colore per catturare le impressioni del mondo che lo circonda, piuttosto che rappresentare la realtà in modo preciso. Gli impressionisti hanno anche utilizzato colpi di pennello rapidi e colori vivaci per catturare l'effetto della luce cambiante sugli oggetti e i paesaggi. I principali artisti impressionisti includevano Claude Monet, Edgar Degas, Pierre-Auguste Renoir, Camille Pissarro e Berthe Morisot. Tra le opere famose di Monet ci sono "Impression, Soleil Levant" (1872), "Les Nymphéas" (1905-1926) e "Le Pont d'Argenteuil" (1874). Degas è conosciuto per i suoi dipinti di scene di balletto, come "La Classe de Danse" (1871) e "Danseuses au repos" (1879), nonché per i suoi numerosi dipinti di donne che fanno il bagno. Renoir è conosciuto per i suoi dipinti di scene della vita quotidiana, come "Bal du moulin de la Galette" (1876) e "Les Grandes Baigneuses" (1884-1887). Pissarro ha prodotto numerosi dipinti di paesaggi, tra cui "La Place du Théâtre-Français" (1898) e "Boulevard Montmartre, matinée de printemps" (1897). Morisot è conosciuta per i suoi numerosi dipinti di donne e scene della vita quotidiana, come "Le Déjeuner des Canotiers" (1881) e "Jeune Fille à la Fenêtre" (1870). Oltre a questi artisti famosi, il movimento impressionista è stato anche influenzato da artisti come Paul Cézanne, Paul Gauguin e Vincent Van Gogh. Cézanne è conosciuto per i suoi dipinti di paesaggi della regione della sua città natale, Aix-en-Provence, così come per i suoi dipinti di nature morte. Il movimento impressionista è stato inizialmente criticato dai conservatori dell'arte per diverse ragioni. In primo luogo, gli Impressionisti sono stati criticati per l'utilizzo non convenzionale del colore e della luce. Mentre i pittori tradizionali cercavano di rappresentare i colori in modo accurato e realistico, gli Impressionisti hanno utilizzato colori più vivaci e luminosi, e hanno utilizzato tecniche di pittura come il puntinismo per creare effetti di luce e movimento. In secondo luogo, gli Impressionisti sono stati criticati per la loro mancanza di rispetto delle regole accademiche e della prospettiva tradizionale. Mentre i pittori accademici cercavano di rappresentare gli oggetti in modo accurato e realistico, gli Impressionisti hanno scelto di rappresentare gli oggetti in modo più astratto e stilizzato, mettendo l'accento sulle sensazioni e le emozioni che volevano trasmettere piuttosto che sulla precisione della rappresentazione. Infine, il movimento impressionista è stato criticato per la mancanza di sostanza politica e sociale. Mentre molti pittori dell'epoca si impegnavano in temi politici e sociali importanti, gli Impressionisti hanno scelto di concentrarsi su temi più leggeri e quotidiani, come scene della vita di tutti i giorni e paesaggi. A causa di queste critiche, il movimento impressionista ha avuto difficoltà a trovare un pubblico all'inizio, e i suoi membri spesso hanno avuto difficoltà a vendere le loro opere. Tuttavia, il movimento alla fine ha guadagnato popolarità negli anni '80 e '90 e alla fine è diventato uno dei movimenti artistici più famosi e influenti della storia.

Scopri l'artista